Contributi a fondo perduto per le aziende che hanno ottenuto finanziamenti bancari

Regione Lombardia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, ha pubblicato il bando “FAI CREDITO RILANCIO 2022”, finalizzato ad assegnare alle imprese contributi a fondo perduto per l’abbattimento dei tassi d’interesse dei finanziamenti.

Le risorse complessive messe a disposizione sono pari ad € 2.950.000,00.

Imprese beneficiarie del contributo

Le Micro, Piccole e Medie Imprese (come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014 della Commissione Europea) di tutti i settori economici delle province di Brescia, Pavia e Varese che stipulino un contratto di finanziamento con un istituto di credito (banche) e/o con un Confidi iscritto nell’elenco di cui all’art. 112 bis TUB ovvero all’albo unico di cui all’art. 106 TUB come modificato dal D. Lgs. 13 agosto 2010, n. 141 per operazioni di liquidità e di investimento.

Le imprese devono, inoltre, possedere i seguenti requisiti:
• Avere sede legale e/o operativa iscritta e attiva al Registro Imprese delle Camere di Commercio di Brescia, Pavia o Varese.
• Essere in regola con il pagamento del diritto camerale.
• Essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori come attestato dal DURC on line.
• Avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D.lgs. 6 settembre 2011, n.159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia).
• Non avere forniture in essere con la Camera di Commercio lombarda oggetto dell’intervento, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135.
• Non essere in procedura concorsuale per insolvenza.

Caratteristiche del contributo

Il contratto di finanziamento agevolabile deve essere stato stipulato dopo il 1° gennaio 2022 e deve avere le seguenti caratteristiche:

• Valore minimo € 10.000,00 e valore massimo € 150.000,00.
• Tasso massimo: TAEG 3%.
• Durata minima 12 mesi e massima 72 mesi, con un massimo di 24 mesi di pre-ammortamento.
• Contributo massimo erogabile: € 10.000,00 con eventuale aggiunta di € 1.000,00 in caso di garanzia di un confidi.

Sono ammissibili esclusivamente i finanziamenti con un tasso applicato dell’intermediario finanziario nel limite massimo del 5% (TAN).

Inoltre:
• I finanziamenti agevolati dal contributo devono essere destinati ad operazioni di liquidità e di investimento come specificato dal contratto di finanziamento.
• I finanziamenti saranno agevolati fino ad un importo massimo di € 150.000,00 anche nel caso in cui si presentino finanziamenti di importo superiore.
• In caso di finanziamenti con Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) superiore al 3%, il contributo viene calcolato sulla base di tale massimale.
• L’intervento prevede l’assegnazione di un contributo in abbattimento del tasso di interesse, applicato al finanziamento agevolabile, fino al 3% (TAEG) e comunque nel limite massimo di € 10.000,00. Qualora il TAEG attribuito al finanziamento risultasse pari o inferiore al tasso di abbattimento applicabile, si procederà all’abbattimento totale del tasso di interesse.
• Il calcolo del beneficio terrà conto della periodicità delle scadenze del piano di ammortamento (mensile, trimestrale e semestrale) considerando come agevolabile il termine minimo di 12 mesi e massimo di 72 mesi anche per contratti di durata superiore. Sono ammissibili anche i contratti che prevedono un periodo di preammortamento, per i quali il periodo massimo agevolabile di preammortamento è di 24 mesi.
• Alle imprese che presentano domanda per il tramite di un Confidi è riconosciuta altresì una copertura del 50% dei costi di garanzia, compresi i costi di istruttoria, fino ad un valore massimo di € 1.000,00. Per ottenere la copertura dei costi di garanzia, la domanda deve essere obbligatoriamente presentata da un Confidi. I contributi sul costo della garanzia sono erogati congiuntamente al contributo in abbattimento tassi.

Ogni impresa può presentare una sola domanda relativa a un solo contratto di finanziamento. Non possono presentare domanda le imprese che hanno già ottenuto un contributo per uno dei seguenti bandi: Fai Credito 2020, Credito Ora 2021, Fai Credito Rilancio 2021 e Bando Fai Credito Futuro 2022.

Sono ammesse le rinegoziazioni che abbiano le seguenti caratteristiche:
• Riferite a contratti di finanziamento stipulati a partire dal 2020.
• Che non siano già oggetto di precedenti contributi a valere sui bandi sopra citati.
• Che presentino i medesimi requisiti richiesti per i finanziamenti dal presente bando.

Tempi di presentazione delle domande

Le domande di contributo devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica con firma digitale sul sito http://webtelemaco.infocamere.it a partire dalle ore 11.00 del 18 maggio 2022 fino alle ore 17.00 del 30 novembre 2022.

Nel caso di Vostro interesse ad ulteriore approfondimento, Vi chiediamo di inviare una mail all’indirizzo cartolini@ascompavia.it

Riceverete una mail con la procedura per partecipare al bando con la nostra assistenza.

 

SCARICA BANDO